Questo articolo è stato letto 100 volte

Anci Risponde. La riscossione coattiva delle entrate

riscossione_tari

L’Anci Risponde alla seguente domanda posta da un Comune.

DOMANDA:

Con l’entrata in vigore del D.L. 193/2016 e la conseguente soppressione di Equitalia si chiede se il passaggio dei ruoli pendenti all’Agenzia delle Entrate – Riscossione avvenga in modo automatico e a quali condizioni. In alternativa al ruolo, quali forme di riscossione coattiva può intraprendere l’Amministrazione comunale?

RISPOSTA:

Si conferma che tutte le quote in carico ad Equitalia verranno trasferite alla nuova Agenzia e l’attività proseguirà senza soluzioni di continuità con l’applicazione delle stesse norme, disposizioni e condizioni economiche vigenti. Il Comune, in alternativa, può effettuare la riscossione coattiva mediante ingiunzione fiscale ex R.D. 639/1910, sia gestendo direttamente l’attività ( con eventuale supporto esterno ) oppure affidando l’attività in concessione secondo le modalità previste dall’art. 52 del D.Lgs. 446/97.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>