Questo articolo è stato letto 30 volte

Audizione dell’AD Equitalia sui carichi residui da riscuotere

riscossione_equitalia

Pubblichiamo l’Audizione dell’ Amministratore delegato di Equitalia sui carichi residui da riscuotere.

L’Amministratore Ernesto Maria Ruffini afferma che “l’istituzione dell’EPE  (nuovo Ente pubblico economico ) comporterà non solo il superamento del modello Equitalia come società per azioni, con lo scioglimento della stessa e l’istituzione appunto dell’Ente pubblico economico Agenzia delle entrate-Riscossione, ma aiuterà anche l’intera filiera tributaria e fiscale a raggiungere unicità decisionale e una più efficace funzionalità organizzativa. Ne deriverà un modello in grado di razionalizzare e perfezionare gli interventi mirati sul terreno della riscossione, mediante la riduzione e semplificazione degli adempimenti per la platea dei contribuenti“.

LEGGI L’AUDIZIONE

Il nuovo ente che nascerà il 1° luglio consentirà una gestione uniforme e più efficace dell’attività di recupero sull’intero territorio nazionale, a eccezione della Sicilia, che comporterà un rafforzamento del contrasto all’evasione, nonché un diverso e migliore rapporto tra i cittadini e il servizio pubblico di riscossione.
Considerata l’esigenza di completare in tempo utile le iniziative necessarie all’istituzione e all’avvio operativo dell’ente attraverso il coinvolgimento delle strutture organizzative e del personale di Equitalia SpA e di Equitalia Servizi di riscossione SpA, il Commissario Straordinario ha costituito gruppi di lavoro tematici che provvedono alla programmazione, realizzazione e monitoraggio delle attività e degli adempimenti da realizzare entro il 1° luglio 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>