Questo articolo è stato letto 532 volte

Canoni concordati ai fini IMU e TASI

Il Caso di C. Carpenedo

canone-concordato

Il nostro comune non aderisce agli accordi relativi all’applicazione delle locazioni a canone concordato in quanto non rientra tra quelli aventi i requisiti per farlo. Diversi contribuenti hanno richiesto l’applicazione dell’agevolazione IMU e TASI. Come deve comportarsi il comune?

La legge 208/2015, riconosce una riduzione d’imposta del 25% ai proprietari che scelgono di affittare applicando i contratti a canone concordato. L’intervento avviene sia sull’IMU che sulla TASI, con due modifiche normative distinte, scritte nel comma 53 e nel comma 54 dell’articolo 1 della legge 208/2015.

Continua a leggere la risposta

 

NOVITà EDITORIALE:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>