Questo articolo è stato letto 72 volte

Contributo al servizio di refezione scolastica

mensa-scolastica1

Il servizio di refezione scolastica è un servizio pubblico locale “a domanda individuale” e l’ente locale non ha alcun obbligo di istituire e organizzare questo servizio. Se l’ente decide di istituirlo è tenuto ad individuare il costo complessivo del servizio e a stabilire la misura percentuale finanziabile con risorse comunali e quella da coprire mediante contribuzione degli utenti.

Il TAR, nella sentenza del 27 febbraio 2018, ha inoltre affermato l’inammissibilità del ricorso proposto da un gruppo di genitori in regola con i pagamenti contro la disposizione regolamentare che precludeva l’accesso al servizio di refezione scolastica agli studenti morosi.

LEGGI LA SENTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>