Questo articolo è stato letto 24 volte

Dichiarazione annuale Iva: chiarimenti sulle scadenze

IVA

Con comunicato del 6 marzo 2017 l’Agenzia delle Entrate rende noto con risoluzione 26/E del 6 marzo 2017, che a causa dei rallentamenti nelle reti di trasmissione registrati nell’ultimo giorno di febbraio, saranno eccezionalmente considerati tempestivi i modelli per l’anno d’imposta 2016 pervenuti entro il 3 marzo.

Pertanto, la compensazione in F24 del credito Iva annuale per importi superiori a 5.000 euro potrà avvenire già a partire dal prossimo 16 marzo, anche nel caso in cui la dichiarazione sia stata presentata successivamente al 28 febbraio, ma comunque entro il 3 marzo.

LEGGI la RISOLUZIONE dell’AGENZIA dell’ENTRATE

 

Novità editoriale:

tributi_locali_2017I tributi locali nel 2017

di Cristina Carpenedo

Nel 2017 la fiscalità vive un altro capitolo della riscossione pubblica, che abbandona il modello Equitalia per dare spazio alla nuova Agenzia delle Entrate – Riscossione.
Il volume analizza il nuovo attore della riscossione, le modalità di affidamento e il ventaglio di alternative che fanno capo all’ingiunzione fiscale, che rimane strumento di forte interesse per i comuni, maggiormente rispondente ai principi della contabilità armonizzata.

SCOPRI DI PIU'

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>