Questo articolo è stato letto 13 volte

DL enti locali: in arrivo la proroga della riscossione Equitalia

dl-enti-locali-in-arrivo-la-proroga-della-riscossione-equitalia.bmp

Nel testo approvato del dl enti locali trova spazio anche la proroga Equitalia di altri sei mesi.
Fino al 31 dicembre 2015 la situazione rimane immutata nonostante gli ultimi tentativi di tagliare il traguardo con la costituzione di un consorzio nazionale per la riscossione. La partita  dei decreti attuativi non è ancora chiusa.
I testi sono ancora all’esame e la riforma, che prevede un tandem Anci – Equitalia con l’estromissione degli iscritti all’albo, non è ancora  archiviata. Nel frattempo si va avanti con la proroga. L’intervento normativo coinvolge la disposizione cardine contenuta nel  DL 35/2013 art. 1° comma 2 ter cosi agendo su tutti fronti.
La norma infatti sposta in avanti l’uscita di Equitalia dal mondo dei comuni dando la possibilità ai comuni di continuare ope legis la riscossione coattiva mediante ruolo. Viene inoltre spostato anche il termine ultimo previsto dal comma 25 dell’art. 3 del dl 203/2005 che consente di mantenere in vita anche i contratti con i concessionari minori iscritti all’albo.
Frequente in questo ambito il caso della gestione dell’imposta sulla pubblicità prorogata fino a giugno ma bisognosa di una gestione annuale, tanto più  nel bel mezzo di in una fase che pare essere realmente l’ultima di gestione. Nel primo caso la proroga agisce indipendentemente dall’assunzione di un atto amministrativo in tal senso mentre, nella seconda fattispecie, è necessario adottare una manifestazione di volontà che proroga la gestione da parte del concessionario minore. Assetto invariato dunque. La riscossione coattiva pubblica rimane possibile attraverso la cartella di pagamento o l’ingiunzione, adottata anche nella modalità rafforzata.
I soggetti della riscossione restano individuati nel gruppo Equitalia, società iscritte all’albo, società pubbliche e miste pubblico – privato. In capo a tutto la possibilità di riscossione coattiva in forma diretta anche con moduli organizzativi idonei a costituire una struttura sovracomunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>