Questo articolo è stato letto 418 volte

Esenzione IMU fabbricati merce. Decorrenza

Il Caso di C. Carpenedo

imu

Un contribuente chiede rimborso IMU per le annualità 2012 – 2013 per immobili merce. Nella richiesta dice che a decorrere dall’anno 2014 sono esenti dall”imposta municipale propria i fabbricati costruiti e destinati dall”impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e che per le annualità precedenti al 2014, la Commissione Tributaria di Torino con sentenza nr.155/4/2017 ha stabilito che tale esenzione ha carattere retroattivo autorizzandone il rimborso. Come ci si deve comportare?

Con l’istituzione dell’IMU i fabbricati merce rientrano a pieno titolo nell’imposizione con una norma di favore che dava la possibilità ai comuni di ridurre l’aliquota fino allo 0,38. Il dl 1/2012 all’articolo 56 introdusse il comma 9 bis, che prevedeva la possibilità di ridurre l’aliquota fino allo 0,38% per i fabbricati costruiti e destinati alla vendita dall’impresa costruttrice non locati, finché permane la destinazione e fino ad un massimo di 3 anni dall’ultimazione lavori. Nel corso del 2013, si concretizza la totale esenzione dall’imposta con l’intervento del dl 102/2013 che ne dispone l’esenzione per la seconda rata e riscrive il suddetto comma “9-bis. A decorrere dal 1° gennaio 2014 sono esenti dall’imposta municipale propria i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati”.

Continua a leggere

 

Per maggiori approfondimenti consulta il nostro SPECIALE sulla IMU

Novità editoriale:

tributi_locali_2017I tributi locali nel 2017

di Cristina Carpenedo

Nel 2017 la fiscalità vive un altro capitolo della riscossione pubblica, che abbandona il modello Equitalia per dare spazio alla nuova Agenzia delle Entrate – Riscossione.
Il volume analizza il nuovo attore della riscossione, le modalità di affidamento e il ventaglio di alternative che fanno capo all’ingiunzione fiscale, che rimane strumento di forte interesse per i comuni, maggiormente rispondente ai principi della contabilità armonizzata.

SCOPRI DI PIU'

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>