Questo articolo è stato letto 75 volte

Espropriazione forzata

riscossione

In tema di espropriazione forzata, presupposto dell’intervento dei creditori nella procedura è l’esistenza di un titolo esecutivo (costituito dal ruolo per i crediti azionati dall’agente della riscossione) non la notificazione di esso né l’intimazione di un precetti (ovvero per i crediti azionati dall’agente della riscossione, la notificazione della cartella di pagamento).

È quanto affermato dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 3021/2018.

LEGGI LA SENTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>