Questo articolo è stato letto 229 volte

Fabbisogni standard per chi deve ancora deliberare le tariffe TARI

Il Punto di S. Zammarchi

TIA-tariffa-igiene-ambientale

Con decreto del Ministero dell’Interno del 9 febbraio scorso, è stato ulteriormente differito, dal 28 febbraio al 31 marzo, il termine per la deliberazione del bilancio di previsione 2018/2020 degli enti locali. Pertanto, nel rispetto dell’art. 163, comma 3, del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (D. Lgs. n. 267/2000), i Comuni sono autorizzati all’esercizio provvisorio del bilancio per un mese in più. Questo consente di procrastinare anche l’approvazione delle aliquote, tariffe e regolamenti dei tributi locali, comprese le tariffe TARI.

 

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>