Questo articolo è stato letto 2 volte

I codici tributo utilizzabili nel 2013 per il versamento dell’Imposta municipale propria tramite modello F24

bmp

La nuova scansione dell’Imposta municipale propria dettata dall’art. 1, comma 380 L. 228/2012 (Legge di stabilità 2013)[1] prevede che la divisione del gettito tra i Comuni e lo Stato non debba più essere effettuata in modo orizzontale (con l’esistenza di una quota statale sul gettito derivante da tutti gli immobili, ad eccezione dell’abitazione principale, delle relative pertinenze e dei fabbricati rurali strumentali), bensì debba essere effettuata in modo verticale, restituendo ai Comuni l’intero gettito su tutti gli immobili (fabbricati, terreni ed aree edificabili), ma riservando allo Stato l’intero gettito dell’imposta derivante dagli immobili produttivi classificati nel gruppo D, calcolato ad aliquota standard dello 0,76%, maggiorabile dai Comuni fino al 10,6%.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>