Questo articolo è stato letto 102 volte

Il pef non può contenere costi relativi agli anni precedenti

definizione agevolata

La sezione regionale di controllo della Corte dei Conti Basilicata, parere n. 4/2019, conferma l’impossibilità di inserire nei nuovi PEF, costi del servizio rifiuti non considerati negli anni precedenti, configurano responsabilità amministrative a carico di soggetti legati da rapporto di servizio con l’amministrazione che, con condotte commissive o omissive gravemente colpose, avessero determinato un danno ingiusto in conseguenza dei mancati introiti.

La sezione è dell’avviso che, in linea generale e salvo eccezioni che fossero previste da specifiche disposizioni normative, i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, illegittimamente non posti a carico degli utenti nell’esercizio di competenza, non possano essere inseriti nel Piano Economico Finanziario di esercizi successivi.

Leggi il parere della Corte dei Conti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>