Questo articolo è stato letto 12 volte

Imposta di soggiorno e responsabili d’imposta. Questione inammissibile

imposta sulla pubblicità - ombrelloni con marchio

La tanto attesa pronuncia della sezioni riunite della Corte dei Conti promossa dalla sezione Emilia e Romagna sulla questione del responsabile d’imposta ai fini dell imposta di soggiorno, si conclude con un nulla di fatto.

La Corte dei conti, con la sentenza n. 10/2019, ha dichiarato inammissibile la questione, rinviando la questione al Presidente della Corte per una possibile valutazione alle Sezioni rinite in sede di controllo o alla Sezione Autonomie.

La sentenza riporta il parere della Procura contabile che conferma il ruolo di soggetti passivi del rapporto tributario in coloro che alloggiano nelle strutture ricettive, mentre l’albergatore, in quanto incaricato della riscossione, è agente contabile tenuto alla resa del conto giudiziale e sottoposto al controllo del giudice contabile. Una diversa soluzione di porrebbe in contrasto con le regole di contabilità in quanto permetterebbe a chi riceve somme di spettanza di enti pubblici di sottrarsi agli obblighi di rendicontazione e versamento.

Leggi la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>