Questo articolo è stato letto 78 volte

Imposta di soggiorno nei comuni che non sono capoluoghi di provincia

tassa_soggiorno

Il TAR Toscana, nella sentenza n. 647/2017, afferma che ai fini dell’applicazione dell’imposta di soggiorno nei comuni che non sono capoluoghi di provincia, la Regione deve adottare apposito elenco che individua i comuni aventi vocazione turistica, come previsto dall’articolo 4 del d.lgs. n. 23/2011, elenco non ancora adottato dalla Regione Toscana.

LEGGI LA SENTENZA DEL TAR TOSCANA N. 647/2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>