Questo articolo è stato letto 189 volte

Inagibilità ICI non riconosciuta

manutenzione strade

Interessante pronuncia della Cassazione la n. 7118/2019, che inserisce elementi comprovanti lo stato di inagibilità. Ai sensi del c. 2 dell’art. 8, comma 1, del d.lgs. 30 dicembre 1992, n. 504, per fruire della riduzione dell’imposta nella misura del 50% “il contribuente dovrà essere in possesso della dichiarazione rilasciata dall’Ufficio Tecnico Comunale oppure, in alternativa, ha la facoltà di presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi della legge 4 gennaio 1968 n.15 indicando il periodo dell’anno in cui sussistono le suindicate condizioni”.

Nel caso indagato mancavano le condizioni per l’applicazione della riduzione:  la dichiarazione di inagibilità degli immobili relativa all’anno di contribuzione (2005), mentre la dichiarazione sostitutiva dell’accertamento dell’inagibilità è stata presentata soltanto nell’anno 2011.

La presentazione della documentazione (DIA) relativa all’esecuzione di lavori al fine di rendere abitabili e/o agibili gli immobili e cambiarne la destinazione d’uso (da attività artigianale a direzionale) con l’indicazione di tutti gli interventi eseguiti (cd. stati di avanzamento), è avvenuta soltanto nell’anno 2007 e non può costituire prova della conoscenza da parte del Comune dello stato di inagibilità degli immobili per l’anno di imposta 2005.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>