Questo articolo è stato letto 644 volte

La definizione agevolata delle ingiunzioni. Quando e Come

Approfondimento di C. Carpenedo

definizione agevolata

In questo periodo i comuni che hanno riscosso coattivamente mediante ingiunzione, sono impegnati nella decisione di adottare o meno la definizione agevolata che il legislatore, con il dl 193/2016 ha adottato per le cartelle di pagamento Equitalia. In quest’ultimo caso la misura di riduzione delle sanzioni agisce anche sui carichi dei comuni senza che sia necessario un intervento in tal senso.
Invece per le ingiunzioni bisogna agire in fretta. Non è un obbligo ma se si vuole adottare lo sconto che il legislatore ha esteso alle ingiunzioni bisogna agire entro il giorno:

1 FEBBRAIO 2017

Il termine ultimo per approvare la definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali è l’1 febbraio 2017. Esattamente 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del dl 193/2016, che introduce questa facoltà all’articolo 6 ter per comuni province e regioni.
Grazie alle insistenze di Anci, anche le ingiunzioni emesse dai comuni o dai loro concessionari, potranno beneficiare di un mini condono così come prevede l’articolo 6 del medesimo decreto per le cartelle di pagamento. I
l principio è lo stesso ma le regole applicative cambiano, soprattutto dopo le ultime interpretazioni della nota Ifel del 19 dicembre 2016 comprensiva di delibera di approvazione e modello di reglamento.
Dal punto di vista dell’ambito applicativo:
– il comune decide quali entrate e quali annualità possono beneficiare dello sconto tra tutte le ingiunzioni notificate nel periodo intercorrente tra l’anno 2000 e il 2016. Potrebbe fare una scelta onnicomprensiva, tra l’altro auspicabile, oppure definire solo certe annualità o determinati tributi piuttosto che le sanzioni al codice della strada
– Vi rientrano solo le ingiunzioni notificate, o dal comune o da un terzo abilitato (concessionario o società pubblica), entro il 31 dicembre 2016. E’ possibile chiarire che per ingiunzioni notificate si intende quelle perfezionate con spedizione postale avvenuta entro il 31.12.2016

BENEFICIO APPLICABILE:

  • l’azzeramento della sanzione solo per le entrate tributarie (ICI, IMU, ICP, TARI e altri tributi)
  • l’azzeramento di maggiorazione e interessi solo per le sanzioni al codice della strada (non altre sanzioni amministrative).

Continua a leggere l’articolo

 

SCARICA lo schema di REGOLAMENTO COMUNALE per la definizione agevolata

SCARICA il MODULO di ISTANZA di adesione alla definizione agevolata

 

Novità editoriale:

Legge di bilancio 2017Legge di bilancio 2017

di Elisabetta Civetta

Guida all’applicazione negli Enti locali della Legge 11 dicembre 2016, n. 232

Con mappe delle novità contenute in:
– Legge di bilancio 2017 (L. 232/2016)
– Milleproroghe (D.L. 244/2016)

scopri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>