Questo articolo è stato letto 861 volte

La tassazione delle categorie F3 ed F4

Il Punto di S. Zammarchi

tasse casa

Come è noto, la tassazione ICI prima, ed IMU/TASI poi, ha per oggetto, oltre ai terreni agricoli e le aree fabbricabili, le unità immobiliari iscritte nei registri catastali, inclusi delle categorie A, B, C e D. Pertanto sono esclusi dall’imposizione tutte le unità presenti nelle categorie E ed F.
Tuttavia, in merito agli oggetti accatastati in categoria “F” è bene esaminare alcune questioni. Tralasciando in questa sede le considerazioni che attengono alle unità in categoria “F/2”, per le quali la Cassazione si è recentemente pronunciata per l’esenzione dalla tassazione ICI, pur in fattispecie ben delineate, preme ora analizzare l’applicazione di ICI, IMU e TASI, per gli oggetti inclusi in categoria F/3 ed F/4, ossia in presenza delle seguenti categorie: F/3 – Unità in corso di costruzione,

F/4 – Unità in corso di definizione.

Le categorie catastali F/3 e F/4, di fatto, proprio perché afferiscono ai fabbricati in corso di costruzione e definizione, sono necessariamente provvisorie, per un periodo che dovrebbe essere compreso fra 6 e 12 mesi, come confermato, mediante la Circolare n. 4/T del 29/10/2009, dallo stessa Agenzia delle Entrate, già Agenzia del Territorio.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>