Questo articolo è stato letto 1 volte

L’ANCI interviene dopo l’annuncio del Governo dell’abolizione della seconda rata IMU.

lanci-interviene-dopo-lannuncio-del-governo-dellabolizione-della-seconda-rata-imu.bmp

Con comunicazione del 28/11/2013 il Presidente dell’ANCI interviene sull’abolizione della seconda rata dell’IMU disposta nell’ultima riunione del CDM, precisando quanto segue:

‘’Il Governo faccia rapidamente chiarezza sulla seconda rata dell’Imu 2013 e onori gli impegni assunti con i contribuenti e i Comuni italiani. I Sindaci hanno dimostrato ampiamente responsabilita’ e spirito propositivo, ma non si puo’ abusare della loro pazienza  e tanto meno si puo’ abusare della pazienza dei cittadini’’.

Lo ha dichiarato il Presidente della Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Piero Fassino, rinnovando la richiesta di un incontro urgente con il Presidente del Consiglio.

‘’Da troppe settimane e ancora nelle ultime ore – ha sottolineato Fassino –  si susseguono da parte di singoli esponenti governativi dichiarazioni contraddittorie e addirittura antitetiche. E’ tempo che cessi questo assurdo balletto di parole che hanno il solo esito di alimentare confusione e sconcerto nei cittadini ed esasperazione negli Amministratori locali’’.

‘’All’atto della decisione di superare l’Imu sulla prima casa – ha ancora aggiunto il Presidente Anci – il Governo assunse due espliciti impegni: i contribuenti non avrebbero piu’ pagato l’Imu nel 2013 e ai Comuni sarebbe stato garantito l’identico importo onde poter assicurare l’erogazione di essenziali servizi ai cittadini. E’ troppo chiedere che finalmente si dia corso a impegni cosi’ esplicitamente assunti?’’

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>