Questo articolo è stato letto 217 volte

L’annosa questione delle agevolazioni IMU per gli imprenditori agricoli

Il Punto di S. Zammarchi

imu terreni agricoli2

Con Risoluzione n. 1/DF dello scorso 28 febbraio, il ministero dell’economia e delle finanze ha fornito chiarimenti in ambito di applicazione delle agevolazioni IMU ai coltivatori diretti (CD) ed agli imprenditori agricoli professionali (IAP) che pur iscritti alla previdenza agricola risultano titolari di pensione.

Nella sua disamina, il MEF richiama l’art. 13, comma 2, del D.L. n. 201/2011 istitutivo dell’IMU, dove i CD e gli IAP vengono considerati soggetti passivi. Al fine di verificare se tali soggetti possono beneficare delle agevolazioni previste dal legislatore, occorre individuare i requisiti oggettivi e soggettivi, in grado di applicare le agevolazioni in parola. A tal fine, considerando anche le previsioni dell’art. 1, del D.Lgs. n. 99/2004, nonché quanto già specificato con la Circolare n 3/DF/2012, viene rimarcata la necessità che siano presenti i dei seguenti requisiti:
1. il possesso del fondo;
2. la persistenza dell’utilizzazione agro-silvo-pastorale, mediante l’esercizio di attività dirette alla coltivazione del fondo stesso;

Continua a leggere l’articolo

 

Novità editoriale:
I tributi locali nel 2018

I tributi locali nel 2018

Cristina Carpenedo, 2018, Maggioli Editore
Nel 2018 i tributi locali rappresentano un sistema complesso ancorato all’impianto normativo e giurisprudenziale che governa i principali tributi locali: IMU, TASI, TARI e Imposta di soggiorno. Inoltre, sul fronte dell’IMU e della TARI, il blocco dell’incremento delle aliquote richiama...

64,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>