Questo articolo è stato letto 65 volte

Motivazione per relationem

Depenalizzazione

La motivazione “per relationem”, ovvero con il solo riferimento ad elementi di fatto riportati da altri atti o documenti collegati all’atto impositivo notificato, come il PVC della GdF, è consentita dallo Statuto del contribuente, che nel prevedere l’allegazione ad opera dell’Amministrazione di ciascun documento richiamato in motivazione, si riferisce esclusivamente agli atti di cui il contribuente non abbia già avuto integrale e legale conoscenza.
È quanto affermato dalla Corte di Cassazione in una recente sentenza del 5 marzo 2018.

 

Consigliamo il CORSO ON-LINE

Il sistema dei tributi locali dopo la Legge di bilancio 2018: l’accertamento IMU e TARI

a cura di Cristina Carpenedo

Button_Scopri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>