Questo articolo è stato letto 156 volte

Nuovo protocollo d’intesa tra GdF ANCI e IFEL sull’attività di accertamento dei comuni

accertamento-tributi-locali-pagamento

Nuovo protocollo d’intesa tra GdF ANCI e IFEL sull’attività di accertamento dei comuni e in particolare sulle segnalazioni qualificate.
Il tema della collaborazione con l’Agenzia per le segnalazioni qualificate torna in primo piano con la previsione di formazione mirata ai funzionari per lo sviluppo di una attività sino ad ora rimasta a livelli minimi.
L’impianto normativo, rimasto immutato, prevede il coinvolgimento dei comuni nella lotta all’evasione mediante il recupero delle informazioni che gli stessi incontrano nella gestione non solo dei tributi locali ma nei diversi settori di attività quali edilizia e commercio.
Il premio per gli enti è il riconoscimento del tributo maggiormente incassato dall’Agenzia, confermato al 100% anche per il 201 e 2019, grazie alla collaborazione dell’ente gestita mediante la piattaforma SIATEL puntofisco.

LEGGI IL PROTOCOLLO D’INTESA

 

Consigliamo il CORSO ON-LINE

Il sistema dei tributi locali dopo la Legge di bilancio 2018: l’accertamento IMU e TARI
a cura di Cristina Carpenedo

Button_Scopri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>