Questo articolo è stato letto 377 volte

Regolamento TARI: quadro degli interventi per scontistica e nuovo metodo di calcolo raccolta differenziata

tari

Con comunicato del 16 marzo 2017 l’ANCI Emilia Romagna rende noto che i Comuni potrebbero dover aggiornare i regolamenti TARI entro il 31 marzo per tener conto dell’evoluzione normativa nazionale e regionale su:

  • nuovo metodo di calcolo raccolta differenziata
  • riduzione TARI per devoluzione merce
  • compostaggio domestico e di comunità.

In particolare, si ricorda che la legge n. 221 del 2015 ha modificato il comma 559 della legge n. 147 del 2013, prevedendo che il Comune “può” prevedere riduzioni tariffarie ed esenzione nel caso di “attività di prevenzione nella produzione di rifiuti, commisurando le riduzioni tariffarie alla quantità di rifiuti non prodotti.

Occorre poi considerare le riduzioni connesse al compostaggio, previste dagli articoli 37 e 38 della legge n. 221 del 2015.

In particolare:

– l’art. 37 dispone che “Alle utenze non domestiche che effettuano il compostaggio aerobico individuale per residui costituiti da sostanze naturali non pericolose prodotti nell’ambito delle attività agricole e vivaistiche e alle utenze domestiche che effettuano compostaggio aerobico individuale per i propri rifiuti organici da cucina, sfalci e potature da giardino è applicata una riduzione della tariffa dovuta per la gestione dei rifiuti urbani”;

– l’art. 38 dispone che “Al fine di ridurre la produzione di rifiuti organici e gli impatti sull’ambiente derivanti dalla gestione degli stessi, il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, le regioni ed i comuni, nell’ambito delle rispettive competenze, incentivano le pratiche di compostaggio di rifiuti organici effettuate sul luogo stesso di produzione, come l’autocompostaggio e il compostaggio di comunità, anche attraverso gli strumenti di pianificazione di cui all’articolo 199 del presente decreto. I comuni possono applicare una riduzione sulla tassa di cui all’articolo 1, comma 641, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, alle utenze che effettuano pratiche di riduzione dei rifiuti di cui al presente comma”.

Inoltre il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio del Mare ha emanato il Decreto Ministeriale n. 266 del 29 dicembre 2016 (Regolamento recante i criteri operativi e le procedure autorizzative semplificate per il compostaggio di comunità di rifiuti organici ai sensi dell’articolo 180, comma 1-octies, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, così come introdotto dall’articolo 38 della legge 28 dicembre 2015, n. 221) che disciplina il compostaggio di comunità.

ANCI, unitamente alla Regione Emilia Romagna, ha inviato in gennaio 2017 una specifica comunicazione, che è scaricabile CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>