Questo articolo è stato letto 67 volte

Riscossione coattiva delle entrate: l’audizione di Anutel al Senato della Repubblica

entrate-tributarie-gennaio-marzo-2014.bmp

L’Anutel (associazione che raggruppa gli uffici tributi comunali) durante l’audizione in Commissione Finanze del Senato, tenutasi il 4 ottobre scorso, sul disegno di legge n. 2263 per il recupero dei crediti insoluti nella pubblica amministrazione ha affermato che “per gli Enti Locali è estremamente importante completare la riforma della riscossione coattiva delle entrate, al fine di dare certezza e stabilità al sistema e, soprattutto, di dotare gli Enti di efficaci strumenti per garantire la corretta esazione delle proprie entrate. Ciò in un contesto in cui le nuove regole della cosiddetta “contabilità armonizzata”, contenute nel D.Lgs 118/2011, rendono sempre più indispensabile accrescere il tasso di riscossione delle entrate, al fine di evitare il congelamento di risorse che le sottrae all’implementazione dei servizi ed agli investimenti, derivante dall’obbligo di accantonamento al fondo crediti di dubbia esigibilità“.

LEGGI l’Audizione ANUTEL al SENATO sul D.D.L. n. 2263 “Misure per il recupero dei crediti insoluti nella pubblica amministrazione”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>