Questo articolo è stato letto 3.807 volte

Riscossione coattiva: è necessario nominare il funzionario con abilitazione da ufficiale di riscossione?

Il Caso di C. Carpenedo

riscossione

Un comune svolge la riscossione coattiva in forma diretta. Per poter procedere alle misure cautelari (fermi e ipoteche) e ai pignoramenti è necessario nominare il funzionario con abilitazione da ufficiale di riscossione?

Al fine di dare riscontro al quesito posto, si deve riepilogare il quadro normativo che contempla la figura del funzionario responsabile della riscossione, avente l’abilitazione da ufficiale di riscossione.
La procedura privilegiata di riscossione è caratterizzata dalla presenza di una figura peculiare rappresentata, nel sistema esattoriale, dall’ ufficiale di riscossione previsto dall’articolo 42 del d lgs 112/1999 mentre, nella procedura rafforzata dei Comuni, viene introdotta la figura del Funzionario responsabile per la Riscossione contenuta nel  dl 209/2002 articolo 4 comma 2 septies, che precisa:
“2-septies. Ai  fini  di cui al comma 2-sexies il sindaco o il concessionario  procede alla   nomina   di   uno o più funzionari  responsabili  per  la  riscossione, che   esercitano  le  funzioni  demandate  agli  ufficiali  della  riscossione e  ai  quali  sono  altresì demandate le funzioni già attribuite  al segretario  comunale  dall’articolo  11  del  citato  testo unico di cui al  regio decreto  n.  639  del  1910. I funzionari responsabili sono nominati fra  le persone   la  cui  idoneità  allo  svolgimento  delle  funzioni  e’  stata  conseguita con   le   modalità   previste   dall’articolo   42   del  decreto  legislativo 13 aprile 1999, n. 112.”
Il dettato normativo sarà sostituito dalla lettera gg sexies del comma 2 dell’articolo 7  del dl 70/2011 che, analogamente prevede “ai fini di cui alla lettera gg – quater), numero 1), il sindaco o il legale rappresentante nomina uno o più funzionari responsabili della riscossione, i quali esercitano le funzioni demandate agli ufficiali della riscossione, nonché quelle già attribuite al segretario comunale dall’articolo 11 del regio decreto n. 639 del 1910. I funzionari responsabili sono nominati fra persone la cui idoneità allo svolgimento delle predette funzioni è accertata ai sensi dell’articolo 42 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112”.

Continua a leggere la risposta

Novità editoriale:

tributi_locali_2017I tributi locali nel 2017

di Cristina Carpenedo

Nel 2017 la fiscalità vive un altro capitolo della riscossione pubblica, che abbandona il modello Equitalia per dare spazio alla nuova Agenzia delle Entrate – Riscossione.
Il volume analizza il nuovo attore della riscossione, le modalità di affidamento e il ventaglio di alternative che fanno capo all’ingiunzione fiscale, che rimane strumento di forte interesse per i comuni, maggiormente rispondente ai principi della contabilità armonizzata.

SCOPRI DI PIU'

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>