Questo articolo è stato letto 55 volte

Ruffini commissario della nuova Equitalia: Agenzia delle entrate-Riscossione

riscossione_equitalia

Ernesto Maria Ruffini è stato nominato ufficialmente il commissario straordinario dell’ Agenzia delle entrate-Riscossione, la nuova Equitalia.

La nomina è arrivata nel d.P.C.M. del 16 febbraio 2017 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 60 del 13 marzo 2017.
L’incarico di Ruffini entra in vigore dalla data del provvedimento, e quindi dal 16 febbraio fino al 30 giugno dovrà elaborare lo statuto dell’ente, predisporre gli atti per l’operatività dello stesso, gestire la fase transitoria di passaggio della società di riscossione ed effettuare la ricognizione delle competenze del personale.

Ecco nel dettaglio i compiti e funzioni attribuite:

a) elaborare, ai sensi dell’art. 1, comma 5, del richiamato decreto-legge n. 193 del 22 ottobre 2016, lo Statuto dell’ente ai fini della predisposizione della proposta del Ministro dell’economia e delle finanze al Presidente del Consiglio dei ministri;
b) provvedere alla predisposizione di tutti gli atti, gli accordi, i contratti e le convenzioni, propedeutici all’istituzione dell’ente e necessari all’operatività del medesimo;
c) predisporre il modello organizzativo dell’ente corredato delle relative strutture, i regolamenti e gli atti di funzionamento interno necessari all’avvio dell’operatività dell’ente medesimo;
d) effettuare la ricognizione delle competenze possedute dal personale delle società Equitalia S.p.A. ed Equitalia Servizi di Riscossione S.p.A., assicurando senza soluzione di continuità le funzioni proprie del servizio nazionale della riscossione e le competenze tecniche necessarie al loro svolgimento mediante la collocazione organizzativa del personale stesso e l’attribuzione dei ruoli, coerenti e funzionali, ai sensi dell’art. 1 del citato decreto-legge, alla missione istituzionale del nuovo ente, anche quanto alla garanzia della conservazione della posizione giuridica, economica e previdenziale maturata dal personale alla data del trasferimento all’ente, a norma del comma 9 del medesimo articolo;
e) gestire la fase transitoria per il passaggio delle attività di Equitalia S.p.A. ed Equitalia Servizi di Riscossione S.p.A. al nuovo ente, esercitando poteri di impulso e coordinamento delle relative attività e fornendo le indicazioni operative necessarie ai competenti organi e alle strutture di Equitalia S.p.A. ed Equitalia Servizi di Riscossione S.p.A. anche per l’efficace esercizio dei propri compiti;
f) vigilare sul regolare svolgimento delle attività poste in essere nella fase transitoria, provvedendo al monitoraggio e al controllo sul corretto e puntuale adempimento delle stesse, assicurando altresì il coordinamento con gli interlocutori istituzionali coinvolti nel processo di istituzione dell’ente. A tal fine gli organi amministrativi delle società del gruppo Equitalia, in carica fino al 30 giugno 2017, informano il Commissario delle deliberazioni assunte fino a tale data.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>