Questo articolo è stato letto 102 volte

Ruralità dei fabbricati: rilevanza della classificazione o annotazione catastale

fabbricati_rurali
La Cassazione conferma la rilevanza della classificazione o annotazione catastale quale unico elemento di riconoscimento della ruralità.
Le variazioni catastali e le annotazioni di ruralità richieste  hanno effetto retroattivo per i cinque anni antecedenti a quello in cui sono state presentate le domande. Ai sensi dell’articolo 2, comma 5-ter del dl 102/2013 l’efficacia retroattiva di questa disposizione di interpretazione
 può arrivare fino all’anno d’imposta 2006, considerato che i contribuenti avrebbero potuto inoltrare le prime istanze di variazione entro il 30 settembre 2011.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>