Questo articolo è stato letto 697 volte

TARI e fabbisogni standard: linee guida 2018

riscossione_tari

Il Dipartimento delle Finanze, con comunicato dell’8 febbraio 2018, rende noto che la legge di bilancio 2018 non ha prorogato l’entrata in vigore della disposizione che prevede che i comuni devono avvalersi anche delle risultanze dei fabbisogni standard nella determinazione dei costi relativi al servizio di smaltimento dei rifiuti.

Pertanto, il Dipartimento delle Finanze pubblica le “Linee guida interpretative per l’applicazione del comma 653 dell’art. 1 della Legge n. 147 del 2013”  per supportare gli Enti che nel 2018 si misureranno con la prima applicazione della nuova disposizione.

In particolare, il MEF fornisce elementi che possono guidare gli Enti locali nella lettura e utilizzazione delle stime dei fabbisogni standard per la funzione “Smaltimento rifiuti” riportate nella tabella allegata alla nota metodologica concernente la procedura di calcolo per la determinazione dei fabbisogni standard per i comuni delle regioni a statuto ordinario.

CONSULTA:

  • LINEE GUIDA
  • ALLEGATO 1 – “Tabella 2.6: Stime puntuali OLS dei coefficienti della funzione di costo – Smaltimento rifiuti” della “Revisione della metodologia dei fabbisogni standard dei comuni”
  • ALLEGATO 2 – Modalità di calcolo delle risultanze dei fabbisogni standard
  • ALLEGATO 3 – Variabili considerate nella stima dei fabbisogni standard del servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>