Questo articolo è stato letto 57 volte

Tarsu: avvio recupero e regolamento

tarsu_2

Corte di Cassazione Civile Sezione tributaria 1/4/2016 n. 6358

L”esonero dalla privativa comunale, previsto in caso di comprovato avviamento al recupero dall’art. 21, comma 7, del Decreto Ronchi, determina sia la riduzione della superficie tassabile, prevista dal d.lgs. n. 507 del 1993, citato art. 62, comma 3, per il solo caso di produzione di rifiuti speciali (non assimilabili o non assimilati, come i rifiuti tossici e gli imballaggi terziari), sia il diritto ad una riduzione tariffaria (per i rifiuti speciali assimilati agli urbani) determinata in concreto – a consuntivo – in base a criteri di proporzionalità rispetto alla quantità effettivamente avviata al recupero (in virtù di quanto previsto, in generale, già dal d.lgs. n. 507 del 1993, art. 67, comma 2, e poi, più specificamente, dall’art. 49, comma 14, del decreto Ronchi e dal d.P.R. n. 158 del 1999, art. 7, comma 2, il quale, nell’approvare il “metodo normalizzato per la determinazione della tariffa di riferimento per la gestione dei rifiuti urbani”, può, nella fase transitoria, essere applicato dai comuni anche ai fini della TARSU)

carpenedo

I tributi locali nel 2016

di Cristina Carpenedo

Aggiornato con la Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di Stabilità 2016)

ACCESSO GRATUITO AL CORSO ON LINE
“Le novità in materia di tributi locali nella legge di stabilità 2016″
a cura di Cristina Carpenedo

>> Acquista il volume

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>