Questo articolo è stato letto 79 volte

TARSU per l’azienda che produce rifiuti da imballaggi terziari

rifiuti

L’ azienda di logistica che produce rifiuti da imballaggi terziari e provvede in proprio allo smaltimento degli stessi, non è esente da TARSU. Lo stabilisce la Corte di Cassazione nella recente sentenza n. 14414 del 9 giugno 2017.
Trova applicazione la disciplina prevista per i rifiuti speciali, che prevede la detassazione solo per la parte di superficie ove si formano in via prevalente e continuativa i rifiuti speciali. La società «in quanto produttrice di rifiuti speciali non assimilabili (imballaggi terziari ), avrebbe potuto solo beneficiare di una riduzione parametrata alla intera superficie su cui l’attività veniva svolta», tenuto conto che comunque nell’area venivano prodotti anche rifiuti urbani, riduzione da quantificare, poi, sulla base delle specifiche disposizioni contenute nel regolamento comunale.
Inoltre, secondo la Cassazione pur operando in tema di tassa rifiuti il principio secondo il quale l’onere della prova dei fatti costituenti la fonte dell’obbligazione tributaria spetta al Comune, per quanto attiene alla “quantificazione” della tassa è posto a carico del contribuente l’obbligo di presentazione della dichiarazione al fine di ottenere l’esclusione di alcune aree della superficie tassabile, «ponendosi tale esclusione come eccezione alla regola generale secondo cui al pagamento del tributo sono astrattamente tenuti tutti coloro che occupano o detengono immobili nel territorio comunale».

Per maggiori approfondimenti consulta il nostro SPECIALE sulla TARI

Novità editoriale:

tributi_locali_2017I tributi locali nel 2017

di Cristina Carpenedo

Nel 2017 la fiscalità vive un altro capitolo della riscossione pubblica, che abbandona il modello Equitalia per dare spazio alla nuova Agenzia delle Entrate – Riscossione.
Il volume analizza il nuovo attore della riscossione, le modalità di affidamento e il ventaglio di alternative che fanno capo all’ingiunzione fiscale, che rimane strumento di forte interesse per i comuni, maggiormente rispondente ai principi della contabilità armonizzata.

SCOPRI DI PIU'

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>