Questo articolo è stato letto 39 volte

Tassa rifiuti: per gli alberghi è più alta

tarsu rifiuti

La Corte di Cassazione, nell’ordinanza n. 22888 del 29 settembre 2017, chiarisce che in tema di raccolta di rifiuti solidi urbani la giustificazione di un regime di tassazione più elevato non è parametrata alle tariffe applicate ai vari utenti, bensì ai costi del servizio in funzione della rispettiva classificazione economica.

Ciò comporta che la categoria degli esercenti l’attività alberghiera venga distinta da quella delle civili abitazioni, e assoggettati a una tariffa superiore a quella applicabile a queste ultime.

LEGGI L’ORDINANZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>