Questo articolo è stato letto 7 volte

Il Ministero dell’Interno accredita le somme ai Comuni per l’IMU

il-ministero-dellinterno-accredita-le-somme-ai-comuni-per-limu.bmp

In data 05/12/2014 il Ministero dell’interno ha reso disponibili gli accrediti, effettuati per ogni ente locale, per i seguenti trasferimenti:

CONGUAGLI IMU 2013

 Con comunicato del 07/07/2014 il Ministero dell’Interno ha fornito la ripartizione tra i comuni delle residue risorse a conguaglio, pari a 25 Milioni di euro, a fronte della soppressione dell’IMU prima rata del 2013. Solo con comunicato del 19/09/2014 il Ministero dell’Interno ha pubblicato e ripartito gli importi relativi alla seconda rata IMU di cui il Governo, inserendo la c.d. mini IMU, ha previsto che il 60% del gettito della seconda rata sarà a carico dello Stato, mentre il 40% avrebbe dovuto essere versato dai cittadini in quei comuni dove il valore dell’aliquota applicata fosse stato superiore allo 0,4%. Secondo le disposizioni di cui all’art.1 comma 6, D.L.133/2013 “Con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dell’interno, da emanare entro il 28 febbraio 2014, sentita la Conferenza Stato-città ed autonomie locali, è determinato a conguaglio il contributo compensativo nell’importo complessivo di euro 348.527.350,73…”.

CONGUAGLI IMU 2014

Con comunicato del 31/07/2014 il Ministero dell’Interno ha reso nota la ripartizione per ciascun comune delle risorse pari a 625 Milioni di Euro quale contributo al fine di assicurare ai comuni uguale gettito che avrebbero ottenuto con l’IMU 2013 rispetto alle risorse ricevuto per la nuova imposta TASI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>