Il Punto di Stefania Zammarchi – Procedura rimborsi IMU tutta in salita

di S. Zammarchi (www.ufficiotributi.it 16/5/2016)

Con comunicato dello scorso 4 maggio, il MEF ha fornito alcuni chiarimenti agli operatori comunali in ambito di autorizzazione per operare sul Portale del Federalismo Fiscale, attraverso la procedura, attivata a decorrere dal 28 aprile, per l’inserimento dei riversamenti, rimborsi e regolazioni contabili dei tributi locali, con riferimento all’IMU e TASI, ed anche alla maggiorazione TARES. Si tratta della piattaforma informatica indicata dal decreto ministeriale del 24 febbraio 2016, pubblicato il 14 aprile scorso contestualmente alla Circolare ministeriale n. 1/DF.
Coloro che si sono cimentati e hanno utilizzato le procedure messe a disposizione, si sono trovati a dover inserire manualmente ogni singolo dato, non essendoci la possibilità di adottare un caricamento massivo. Tale procedura, oltre ad essere assolutamente anacronistica, è alquanto lenta, a causa delle numerose operazioni da eseguire e porta con sè tutte le problematiche correlate agli errori della digitazione dei dati. E’ stato calcolato che per rispettare quanto richiesto dall’applicazione è necessario eseguire da due a dodici operazioni anagrafiche e contabili, per l’immissione dei dati, relativi ad ogni pratica di rimborso! Tra l’altro questi inserimenti vanno ripetuti per ogni ente impositore (Stato o Comune), per ogni tipo di pagamento (acconto o saldo) e codice tributo!

Continua a leggere l’articolo

 

8891616029

Guida completa Imu-Tasi 2016

di Saverio Cinieri

Aggiornato con le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 alla disciplina sulle imposte IMU e TASI, il manuale analizza nel dettaglio la normativa relativa alle due imposte, tenuto conto della più recente giurisprudenza.

>>> Acquista il volume <<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *