Questo articolo è stato letto 3 volte

Il rinvio della scadenza della TASI tocca anche i Comuni che hanno approvato aliquote e regolamento prima del 23 maggio 2014

il-rinvio-della-scadenza-della-tasi-tocca-anche-i-comuni-che-hanno-approvato-aliquote-e-regolamento-prima-del-23-maggio-2014.bmp

Mentre si avvicina sempre di più la scadenza del 16 giugno, non sono soltanto le esigenze di cassa a giustificare le scelte che i Comuni stanno effettuando in questo momento di estrema confusione nelle modalità applicative della Tasi: nell’ambito del pur minoritario numero di Comuni che entro il 23 maggio hanno adottato le aliquote e il regolamento del nuovo tributo e che quindi dovrebbero mandare i propri contribuenti alla cassa in autoversamento già in occasione della prima rata del 16 giugno, sta infatti emergendo un numero di enti sempre più numeroso che – a fronte della mancata adozione da parte del Governo di una proroga generale dei termini di versamento della Tasi – stanno adottando di propria iniziativa dei provvedimenti per rinviare la scadenza del primo pagamento.

Continua a leggere l’articolo

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>