Imposta di pubblicità su cabine fototessera e scritte nei distributori di carburanti

di Giuseppe Debenedetto

Con le pronunce n. 17622 e n. 17623 del 21/6/2021 la Cassazione afferma che l’imposta comunale di pubblicità è applicabile sulle indicazioni di utilizzo apposte sulle cabine fototessera e fa chiarezza sull’assoggettabilità di scritte e marchi nei distributori di carburante.

Con la decisione n. 17622 del 21/6/2021 la Cassazione respinge il ricorso di un’azienda che offre il servizio di scatto e stampa di fotografie attraverso apparecchi automatici, collocati in spazi pubblici e privati, destinati alla riproduzione fotografica e a servizi simili (foto tessera, stampa digitale, biglietti da visita), la quale sosteneva che i cartelli e le scritte apposte su tali apparecchi debbano essere esenti da imposta, trattandosi di insegne, destinate a rappresentare l’attività espletata, il luogo di espletamento e lo specifico servizio offerto.

>>>>>>CONTINUA A LEGGERE

[libprof code=”22″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.