Chiarimenti MEF sulle agevolazioni IMU e TARI per i pensionati esteri

Le agevolazioni IMU e TARI previste per i pensionati esteri dalla legge di bilancio 2021 non scattano nel caso in cui la pensione sia maturata esclusivamente in uno Stato estero ma solo se “in regime di convenzione internazionale”, cioè maturata tramite la totalizzazione di contributi versati in Italia con quelli versati all’estero in un Paese convenzionato, europeo ed extraeuropeo.

E’ l’importante chiarimento fornito dal Dipartimento delle Finanze con la risoluzione n. 5/DF del 11/6/2021, che delimita l’ambito applicativo della disposizione contenuta nei commi 48 e 49 della legge n. 178/2020.

Si tratta della riduzione del 50% dell’IMU e della misura ridotta di due terzi della TARI per “una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d’uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia”.

>>>>>>CONTINUA A LEGGERE

[libprof code=”19″ mode=”inline”]

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.