TIA – I comuni possono determinare le tariffe delle seconde case, fissando il numero presunto di occupanti in proporzione alla superficie

Mentre la TARES sta muovendo i primi passi con le incertezze che accompagnano quasi sempre l’introduzione di un nuovo tributo, la Corte di Cassazione con la sentenza n. 8383 del 5 aprile 2013 è intervenuta in merito alla determinazione della tariffa relative alla TIA da applicare a un  immobile utilizzato dal contribuente come seconda casa.

Continua a leggere l’approfondimento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.