Questo articolo è stato letto 23 volte

Scatta l’adeguamento per le tariffe del CIMP

bmp

www.ufficiotributi.it

Le tariffe del canone per l’autorizzazione all’installazione di mezzi pubblicitari (CIMP) devono essere rideterminate, a partire dal 2005, senza eccedere il limite massimo del 25 per cento delle tariffe a suo tempo stabilite per l’imposta comunale sulla pubblicità.  È la decisione del Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana, contenuta nella sentenza n. 2030 del 20 novembre 2012, depositata il 20 dicembre 2012, che cassa la linea tenuta dal comune di Firenze nella determinazione del sistema tariffario del CIMP.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>