Questo articolo è stato letto 112 volte

Affidamenti imposta pubblicità 2018

Il Caso di C. Carpenedo

pubblicita-casseta-lettere

Il contratto di concessione dell’imposta comunale sulla pubblicità a favore di una società iscritta all’albo termina al 31.12.2017. È legittimo prorogare il contratto vigente?

Le norme che per diversi anni hanno consentito il ricorso alla proroga dei servizi di accertamento e riscossione delle entrate locali sono rimaste ferme al termine del 30 giugno 2017.
Negli ultimi anni, i diversi affidamenti in concessione sono stati mantenuti in vita avvalendosi della norma di proroga sulla riscossione delle entrate riconosciuta di sei mesi in sei mesi, con interventi continui. L’ultima norma che dava la possibilità di mantenere la gestione esistente è contenuta nel dl 193/2016 che,  al primo comma dell’articolo 2 prevede: 1. All’articolo 10, comma 2-ter del decreto-legge 8 aprile 2013, n. 35, convertito con modificazioni, dalla legge 6 giugno 2013, n. 64, le parole: “31 dicembre 2016” sono sostituite dalle seguenti: “30 giugno  2017”.

Continua a leggere la risposta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>