Questo articolo è stato letto 51 volte

Esecutività delle sentenze favorevoli al contribuente ed inadempimenti della pubblica amministrazione

portale-della-giustizia-tributaria.jpg

La Fondazione Nazionale Commercialisti pubblica un documento avente ad oggetto “Esecutività delle sentenze favorevoli al contribuente ed inadempimenti della pubblica amministrazione. Primi spunti per una riflessione”. Precisando che:

Il principio secondo cui le sentenze sono di regola immediatamente esecutive è ormai pacificamente applicato nel diritto civile e nel diritto amministrativo.

Invece, secondo una prassi assai risalente, le sentenze dei giudici tributari favorevoli al contribuente vengono eseguite solo dopo il loro passaggio in giudicato; quasi che la giurisdizione tributaria sia una giurisdizione “minore”, meno attendibile di altre.

In questa situazione di fatto è apparsa una rilevante novità che l’art. 10 della legge delega 23/2014 abbia demandato al legislatore delegato il compito di inserire nell’ordinamento processuale tributario “10) la previsione dell’immediata esecutorietà, estesa a tutte le parti in causa, delle sentenze delle commissioni tributarie”.

Il sistema delineato dal legislatore delegato presenta però difficoltà interpretative e lacune.

Alle preoccupazioni che ne derivano, è dedicato questo documento del Presidente Cicala, che va considerato come apripista ad un Convegno specifico sul tema previsto per il prossimo 9 novembre 2016 e del quale vi daremo ampia informativa.

SCARICA il DOCUMENTO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>