Questo articolo è stato letto 196 volte

Notifica al legale rappresentante

notifica

In tema di notificazione degli atti processuali ad una società, il vano esperimento delle forme previste dagli arti. 145, commi 1 e 2 c.p.c., consente l’utilizzazione di quelle previste dagli artt. 140 e 143 c.p.c., purché la notifica sia fatta alla persona fisica che rappresenta l’ente e non all’ente in forma impersonale.

È quanto affermato nella sentenza n. 26420 del 7 novembre 2017 della Corte di Cassazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>