Questo articolo è stato letto 205 volte

Il Caso – E’ possibile affidare la riscossione del contributo per la mensa scolastica al gestore privato della ristorazione?

riscossione4

I vincoli che portano a riservare l’applicazione della procedura di riscossione privilegiata delle entrate pubbliche solo a determinati soggetti, sono stati  ragione di contenzioso in fase di concessione del ciclo di gestione dei servizi a domanda individuale (mense scolastiche, lampade votive, ecc). La questione sollevata attiene al requisito dell’obbligo di iscrizione all’albo di cui all’articolo 53 del d. lgs. n. 446/1997 nel caso in cui la concessione di servizio comprenda la fase di riscossione dell’entrata volta a finanziare un servizio pubblico.
In primo luogo è prioritario richiamare il parere di precontenzioso 212 del 2 dicembre 2010,  reso dall’AVCP, oggi ANAC, in ordine all’affidamento del servizio di illuminazione votiva del cimitero. L’impresa lamentava l’illegittimità della procedura di gara per l’affidamento del servizio in quanto non era stata prevista l’iscrizione all’Albo di cui all’art. 53 del d.lgs. n. 446/1997, istitutivo dei soggetti abilitati alla riscossione delle entrate degli enti locali. A parere dell’Autorità, premesso che  dalla gestione l’impresa ricava l’utile mediante l’instaurazione di sottostanti contratti di somministrazione con l’utenza, l’attività di riscossione in questione è l’indefettibile corrispettivo economico della gestione del servizio di illuminazione votiva, consistendo in tale sinallagma funzionale la causa del contratto posto in essere a seguito della gara.
Invece, dalla lettura dell’art. 53 del d.lgs. 15 dicembre 1997, n. 446 si evince che l’iscrizione all’Albo da detta norma previsto è piuttosto condizione necessaria per l’esercizio dell’attività pubblicistica di riscossione – poiché la sua funzione è quella di garantire l’affidabilità di quei soggetti privati che siano incaricati di ingerirsi in modo rilevante nelle attività amministrative e contabili degli enti locali dedicate al reperimento delle entrate – il cui trasferimento a soggetti terzi costituisce la funzione amministrativa tipica del relativo provvedimento concessorio.

Continua a leggere

 

Novità editoriale:

carpenedo_tributi_locali

I tributi locali nel 2016

di Cristina Carpenedo

La fiscalità locale è stata interessata da due importanti eventi normativi: la legge 28 dicembre 2015 n. 208, la legge di stabilità per il 2016 ed i decreti legislativi n.ri. 156, 158 e 159 del 24 settembre 2015 di attuazione della delega fiscale (approvata con L. 23 del 11/03/2014).

Questo volume è strutturato in una prima parte dedicata agli interventi della legge di stabilità e in una seconda parte dedicata agli istituti che caratterizzano la gestione della fiscalità locale.

SCOPRI DI PIU'

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>