Questo articolo è stato letto 539 volte

IMU dovuta su antenne di telefonia, radio e tv

Il Caso di C. Carpenedo

nuova-sentenza-della-cassazione-sulle-antenne-di-telefonia.jpg

I tralicci di trasmissione radio e TV non accatastati che insistono sia su terreno privato che su terreno comunale, sono soggetti al pagamento dell’IMU? Può l’ufficio tributi predisporre avvisi di accertamento per il recupero degli anni pregressi fino all’anno 2017, alla luce dell’art. 12 c. 2 del D.Lgs. 33/2016?

Il  D.Lgs. 33/2016, entrato in vigore il 1° luglio 2016, emanato in attuazione della direttiva 2014/61/UE a favore della riduzione dei costi di installazione delle reti di comunicazione elettronica ad alta velocità, ha innovato il tema dell’ accatastamento antenne telefonia mobile, fonte di contenzioso tra privati / gestori di rete e i comuni per la riscossione dell’ IMU.

Continua a leggere la risposta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>