Questo articolo è stato letto 1 volte

Imu, si potranno compensare i crediti nel modello 730

L’Imu potrà essere pagata direttamente con il modello 730 di quest’anno per chi ha dei crediti con il Fisco. «Il contribuente— spiega la circolare del ministero dell’Economia — può scegliere di utilizzare l’eventuale credito che risulta dal modello di dichiarazione 730/2012 per pagare l’Imu 2012, mediante compensazione nel modello F 24». Si tratta di una regola generale sempre prevista quando si utilizza questo modello di versamento predisposto dalla Agenzie delle Entrate. Ma si tratta di una conferma importante che potrà essere utilizzata da diversi contribuenti che potrebbero in questo modo compensare fra loro i crediti e i debiti con lo Stato. Lo stesso meccanismo può essere utilizzato per chi ha crediti per altri tributi locali come, ad esempio, l’imposta sui rifiuti. Ricorda la circolare che «gli enti locali disciplinano le modalità con le quali i contribuenti possono compensare le somme a credito con quelle dovute al Comune a titolo di tributi locali». In questo caso, però, sarà necessario un atto formale del Comune. Il documento del ministero dell’Economia ricorda che i Comuni potranno alzare o abbassare le aliquote standard fissate dallo Stato—4 per mille sulla prima casa, 7,6 per mille sulla seconda —rispettivamente del 2 e del 3 per mille. Ma precisa anche che si tratta di «vincoli invalicabili».

Fonte: Il Corriere della Sera

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>