Questo articolo è stato letto 1 volte

Scelta civica preoccupata: serietà, no a veti sull’Imu

«Non poniamo altra condizione se non la serietà del programma», la cui base di partenza può essere il lavoro dei «saggi individuati dal Quirinale». Al presidente incaricato Enrico Letta, durante le consultazioni di ieri, il coordinatore di Scelta Civica, Andrea Olivero, ha manifestato «piena disponibilità a concorrere a far nascere questo governo», anche se sono state valutate tutte «le grandi, serie difficoltà». Ieri Sc ha piantato i suoi paletti. Di fronte alla richiesta perentoria del Pdl di mettere nel programma del governo Letta la cancellazione dell’Imu, i montiani non potevano stare in silenzio. Anche perché era stato lo stesso governo Monti a fine 2011 a introdurre l’imposta. E nel programma elettorale di Sc c’era stata l’ipotesi solo di parziale alleggerimento (nel documento dei saggi non c’è alcuna scelta sull’Imu). «Possiamo da oggi – ha detto Olivero – proporre una forte riduzione dell’Imu. Ma con la cancellazione complessiva e la restituzione si creerebbero dei problemi di copertura non indifferenti». Olivero ha comunque detto di aver visto Letta «molto determinato e il suo governo non sarà di tecnici, ma con esponenti politici». Il capogruppo alla Camera di Sc Lorenzo Dellai ha sottolineato: «Il Pdl non deve porre condizioni tali da creare ostacolo. Se fallisce questo tentativo non ce ne sarà un altro di riserva». Sc non avrebbe parlato «di nomi di ministri».

Fonte: Il Sole 24 Ore

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>