Questo articolo è stato letto 620 volte

TARSU e termine di prescrizione

tarsu

La CTP di Milano applica la recente sentenza della Cassazione in tema di prescrizione.
Per quanto concerne i tributi locali, nella specie tassa per lo smaltimento rifiuti, per l’occupazione di suolo pubblico, per concessione di passo carrabile e contributi di bonifica, il termine di prescrizione è quello quinquennale perché essi sono “elementi strutturali di un rapporto sinallagmatico caratterizzato da una causa debendi di tipo continuativo, suscettibile di adempimento solo con il decorso del tempo, in relazione alla quale l’utente è tenuto ad una erogazione periodica, dipendente dal prolungarsi sul piano temporale della prestazione erogata dall’ente impositore, o del beneficio dallo stesso concesso“, cfr. Cass. Civ. sez. trib., 23 febbraio 2010, n. 4283: “i tributi locali (nel caso di specie tassa smaltimento rifiuti solidi urbani, tributo per occupazione di aree pubbliche e passi carrabili, contributo per consorzio di bonifica) rientrano nell’ambito di applicabilità dell’art. 2948, n. 4, c.c., che prevede una prescrizione quinquennale per tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad armo o in termini più brevi “.

CONSULTA la SENTENZA CTP di Milano n. 1860

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>