Questo articolo è stato letto 70 volte

Ipoteca e fermo amministrativo non rientrano fra gli atti di espropriazione forzata

semplificazione-e-razionalizzazione-delle-norme-in-materia-di-riscossione.jpg

Corte di Cassazione Civile sez. VI 12/5/2016 n. 9797

La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 9797/2016, ha stabilito che l’ipoteca e il fermo amministrativo non rientrano fra gli atti di espropriazione forzata e da ciò ne consegue l’obbligo di comunicazione completa circa le modalità di contestazione. Possono essere  effettuate anche senza la necessità di procedere alla notifica dell’intimazione di cui all’art. 50, secondo comma, del dpr n. 602/73, prescritta per l’ipotesi in cui l’espropriazione forzata non sia iniziata entro un anno dalla notifica della cartella di pagamento

 

copertina_riscossione
La riscossione pubblica nel 2016

Videoconferenza in diretta a cura della Dott.ssa Cristina Carpenedo
Venerdì 20 Maggio 2016 – dalle 10.30 alle 12.30

(Iva esclusa per Enti Pubblici: 69)

In omaggio l’accesso gratuito di un mese al servizio Internet ufficiotributi.it

50€ + IVA per gli abbonati al servizio Internet ufficiotributi.it

>>> ACQUISTA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>