Questo articolo è stato letto 877 volte

TARI e obbligo solidale

Il CASO di C. Carpenedo

nessuna-duplicazione-di-costi-o-smaltimento-autonomo-o-tari.jpg

In caso di separazione dei coniugi può accadere che il marito,  iniziale  intestatario dell’utenza rifiuti emigra e nella casa resta la moglie con i figli. Chi sono i soggetti passivi della tassa?

La Tassa Rifiuti (TARI) trova disciplina nella legge 147/2013. I soggetti passivi della tassa sono inquadrati dal comma 642 nella persona fisica o giuridica che possiede o detiene il locale o l’area con solidarietà dell’obbligazione tributaria.
642. La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga  a  qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti,  suscettibili di produrre rifiuti urbani. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono  tenuti  in  solido  all’adempimento  dell’unica obbligazione tributaria.
La norma, che riproduce un elemento costante nella tassazione sui rifiuti, sancisce la solidarietà dell’obbligazione tra tutti gli occupanti che, di fatto, producono rifiuti. Ai sensi dell’articolo 1292 del codice civile, l’obbligazione è in solido quando più debitori sono obbligati tutti per la medesima prestazione in modo che ciascuno può essere costretto all’adempimento per la totalità e l’adempimento da parte di uno, libera gli altri.

Continua a leggere la risposta

Novità editoriale:

tributi_locali_2017I tributi locali nel 2017

di Cristina Carpenedo

Nel 2017 la fiscalità vive un altro capitolo della riscossione pubblica, che abbandona il modello Equitalia per dare spazio alla nuova Agenzia delle Entrate – Riscossione.
Il volume analizza il nuovo attore della riscossione, le modalità di affidamento e il ventaglio di alternative che fanno capo all’ingiunzione fiscale, che rimane strumento di forte interesse per i comuni, maggiormente rispondente ai principi della contabilità armonizzata.

SCOPRI DI PIU'

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>